Natana Yoga: Danzare tra gli Asana

Natana significa "Danza" in sanscrito. Natana Yoga è il ramo di Anukalana che integra la danza con la pratica dello Yoga.

Grazie a questa integrazione la pratica dello Yopga diviene "danzata": Asana e Vinyasa diventano un susseguirsi di movimenti armoniosi ed estremamente gradevoli da praticare. "Danzare l'Asana" significa raggiungere la posizione con movimenti che hanno una valenza espressiva oltre che funzionale all'apertura e all'allungamento.

Lo Yoga e la danza sono sempre stati legati nell'antica cultura dell'India e queste discipline possono integrarsi per permettere al praticante di usare l'espressione corporea al fine di raggiungere stati mentali adatti alla Meditazione. In antichità la danza tradizionale indiana (Bharata Natyam) era usata come arte divinatoria durante le cerimonie e i rituali nei templi dedicati a varie divinità.

natana yoga

Durante la danza tradizionale vengono eseguiti numerosi mudra, ovvero gesti carichi di significato e capaci di invitare particolari atteggiamenti o stati mentali. Assumere una posizione corporea è a sua volta un gesto che attraverso al forma può influenzare notevolmente lo stato mentale e vitale del praticante.

Per questo Danzare lo Yoga è una pratica che può portare, se fatta nel modo opportuno, grandi benefici insieme all'immenso piacere di muoversi ed esprimersi.

Natana Yoga Anukalana

Le origini dello Yoga e della Danza sono spesso ricondotte a Shiva che viene anche indicato come il "Padre del Tantra".

La leggenda (e anche i testi antichi), narra che Shiva rivelò lo Yoga sotto forma di una danza alla sua consorte Parvati, e questo è stato il nostro punto di partenza per fare un lavoro di integrazione e di ricerca finalizzato a sfruttare principi di movimento che presi dal mondo della danza ci hanno aiutato a rendere fluida e gradevole la pratica dello Yoga.

Nella pratica di Anukalana sono previsti momenti in cui lo Yoga viene praticato dando priorità al movimento per dare libero spazio all'espressione di stati emotivi attraverso aperture spontanee e momenti di intenso contatto con il corpo, con l'aria e con la terra.

Natana Yoga è quindi quella parte di Anukalana in cui gli schemi si sciolgono e il corpo è libero di esplorare lo spazio a ritmo del respiro seguendo ciò che accade spontaneamente di momento in momento.

Nato dal contributo di Insegnanti di Anukalana con un background come danzatori professionisti, Natana Yoga ha contribuito a rendere anche più sicura e leggera la pratica degli asana e dei vinyasa grazie ai principi che aiutano gli spostamenti di peso e le aperture in un modo che rispetta il corpo e le articolazioni.

 

Google